LE PROFEZIE DI MISTICI E VEGGENTI CRISTIANI

Le rivelazioni sul futuro del mondo e gli ammonimenti di Gesù e dalla Madonna

 

Parte II

 

LA PURIFICAZIONE CHE PRECEDERÀ L'ERA DI PACE (seconda parte)

 

 

4. Calamità, terremoti, inondazioni, epidemie

"... Prima che la cometa arrivi...la grande nazione nell’oceano che è abitata da popoli di tribù e origini diverse sarà devastata da terremoti, uragani e inondazioni. Sarà divisa e, in gran parte, sommersa..."

XII secolo, profezia di Santa Ildegarda [a, f, o]

 

"...Il quinto periodo della Chiesa, che iniziò attorno al 1520... Gesù Cristo purificherà il Suo popolo per mezzo di crudeli guerre, carestie, flagelli, epidemie, ed altre terribili calamità... E’ un periodo di defezioni, calamità e sterminio. Quei cristiani che sopravvivranno alla spada, ai flagelli e alla carestia saranno pochi..."

Profezia del XVII secolo, Ven. Bartolomeo Holzhauser [f, o]

 

"...vedo che la terra sarà scossa in diversi luoghi da spaventosi terremoti. Vedo intere montagne spaccarsi e dividersi con un terribile frastuono. Sarà fortunato chi se la caverà solo con uno spavento; ma no, vedo provenire da queste montagne, mentre si spalancano, turbini di fumo, fuoco, zolfo e catrame che ridurranno in cenere intere città..."

Profezia del XVIII secolo di Suor della Natività, Fougères Francia [f, o]

 

"Un uomo dal viso pallido fluttuava lentamente al di sopra della terra e, sciogliendo i drappi che avvolgevano la sua spada, li gettò sulle città addormentate, che vennero legate da questi. Questa figura gettò la pestilenza sulla Russia, l’Italia e la Spagna..."

XIX secolo, visione della Beata Anna Caterina Emmerich [a]

 

"...Prima che la guerra esploda di nuovo...Ci saranno terremoti e segni nel sole. Verso la fine, l’oscurità ricoprirà la Terra..."

Profezia del XIX secolo, l’Estatica di Tours [f, o]

 

"La terra è molto minacciata, tutti gli elementi si scatenano a tratti per crivellare la terra e circondarla di voragini enormi..."

21 Novembre 1912, messaggio di Gesù a Maria Giulia Jahenny, Blain in Francia

 

Subito dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, alcuni soldati americani chiesero a Teresa Neumann se gli Stati Uniti sarebbero mai stati distrutti o invasi in una guerra. La donna rispose:

"No, ma alla fine di questo secolo l’America sarà distrutta economicamente da una serie di disastri naturali."

1946, la mistica Teresa Neumann, Konnersreuth Germania [c]

 

"[la Signora] ha l'aria molto afflitta...«Calamità dopo calamità, catastrofi naturali»; poi vedo la parola «fame» e «caos politico». «Questo non vale soltanto per il tuo paese» - dice [la Signora] - ma per tutto il mondo»."

25 febbraio 1946, messaggio della Madonna a Ida Peerdeman, Amsterdam

 

"Nella mia mano si sviluppa un dolore e vedo America ed Europa l’una accanto all’altra. Dopo questo, vedo scritto: «Guerra economica, boicottaggio, crisi monetarie, catastrofi». [...]

Quindi vedo delle facce davanti a me (facce gonfie) coperte di spaventose ulcere, come se si trattasse di un qualche tipo di lebbra. Poi divento consapevole di terribili malattie (colera, ecc.)"

26 dicembre 1946, visione di Ida Peerdeman, Amsterdam

 

"L'ira di Dio è prossima e il mondo sarà travagliato da gran calamità, sanguinose rivoluzioni, forti terremoti, carestie, epidemie e spaventosi uragani, che faranno straripare i fiumi e i mari."

16 Aprile 1955, messaggio della Madonna alla Beata Elena Aiello, Calabria [m, o]

 

Un messaggio identico a quello di Madre Elena Aiello, appena proposto, è stato ricevuto da Madre Elena Leonardi il 2 aprile 1976.

 

"...Si prospettano fame, guerre, pestilenze, malattie, alluvioni, incendi, rapine, distruzioni, pianto, morte, se non si ritornerà alla fede dei nostri avi."

7 ottobre 1967, messaggio a Suor N.N, Italia [w]

 

"Tutto questo si realizzerà con una violenza mai vista sulla terra, fuoco e acqua saranno come rulli compressori, poi venti, terremoti, alluvioni, fame, sete... compiranno l'opera purificatrice in una umanità prostituitasi come una donna dedita al peccato..."

22 novembre 1978, messaggio di Gesù a Mons. Ottavio Michelini, Italia [t]

 

"...L’atmosfera cambierà e causerà grandi calamità sulla terra. Un terribile terremoto...". Eileen chiede: "Si tratta di San Francisco?", Dio Padre risponde: "Sarà squarciata e inghiottita. Puoi dare questi avvertimenti agli uomini affinché preghino..."

 28 Febbraio 1982, messaggio di Dio Padre a Eileen George, Worcester (USA) [c]

 

"...Mio Padre mi sta dicendo [riguardo al cambiamento delle stagioni; N.d.R.] che ora gli scienziati, gli astronomi stanno per rilevarlo. Metteranno in guardia il mondo ma nessuno gli crederà. I terremoti sono orribili. Ho visto grandi, grandi edifici crollare. San Francisco verrà inghiottita. Il terremoto inizierà nel fondo dell’oceano. Mio Padre ha detto che le inondazioni saranno terribili. Non ci sarà modo di contenerle. Abbatteranno edifici, strade e ogni cosa. La guerra nel frattempo sarà in corso e questa renderà le cose ancora peggiori."

 28 Febbraio 1982, la mistica Eileen George, Worcester (USA) [c]

 

"...So che non ci punisci, so che hai fatto un’alleanza con noi ma tutto questo che deve venire su di noi mi sembra una cosa terribile: la carestia, i terremoti. Sarà la fine di San Francisco, New York...Non rimarrà nessuno [in queste due città; N.d.R.]...Padre, quando inizierà tutto questo?" - chiede Eileen; Dio padre le risponde: "Fra il 1990 e il 1999"

28 Febbraio 1982, messaggio di Dio Padre a Eileen George, Worcester (USA) [c]

 

"...Terremoti, inondazioni, elettroesecuzioni, mari in tempesta, suicidi, droga e malattie di ogni genere. Che grande desolazione..."

22 Novembre 1987, Appello Divino n. 40 di Gesù a suor Anna Ali, Kenia [e]

 

"...ci sono molti che non vogliono sentire la Mia chiamata...Se loro continueranno a vivere nella corruzione, non ci sarà misericordia ma piuttosto lacrime, dolore, terremoti, inondazioni e malattie di ogni genere. Questa povera gente è cieca e sorda alla Mia chiamata d’amore...Io li amo; ecco perché li avverto, prima che sia troppo tardi per pentirsi. Dovrebbero pregare di più..."

24 Ottobre 1987, Appello Divino n. 29 di Gesù a suor Anna Ali, Kenia [e]

 

Un messaggio identico a quello di suor Anna Ali, appena proposto, è stato ricevuto da Madre Elena Leonardi il 21 aprile 1955.

 

"...il tempo si avvicina e arriveranno molte malattie che saranno permesse dal Mio Padre Eterno. Non ci sarà medico o medicina per curarle."

21 Luglio 1988, Appello Divino n. 185 di Gesù a suor Anna Ali, Kenia [e]

 

"Figli, c'è molto dolore nel mio Cuore, perché stanno per arrivare molte catastrofi naturali ed altre generate dall'uomo. I tempi difficili sono già qui..."

6 gennaio 1990, messaggio della Madonna a Patricia Talbot, Cuenca, Ecuador [u]

 

"...arriveranno terremoti, uragani, il cielo farà piovere fuoco. Tutto questo verrà dal Padre, dal Figlio e dallo Spirito di Dio."

1 gennaio 1989, messaggio della Madonna a Patricia Talbot, Cuenca, Ecuador [c]

 

"...Il vostro paese (gli Stati Uniti; N.d.R.) è in grande pericolo e voi non sopravviverete come grande nazione a meno che non siate veramente una nazione sotto Dio..."

16 Gennaio 1991, messaggio della Madonna a Nancy Fowler, Conyers

 

"...Sventura sugli abitanti della terra. Con una enorme tribolazione colpirò la terra, terremoto dopo terremoto, vulcani erutteranno, ondate di maremoto, carestie. L’acqua diverrà inquinata in molti luoghi. Malattie, ogni tipo di afflizione attende questa generazione peccaminosa...

...Preparatevi...Questi eventi di cui parlo sono già iniziati..."

26 Gennaio 1994, messaggio di Gesù a Nancy Fowler, Conyers

 

"...la terra tremerà in molti luoghi...La terra si dividerà e porterà via le vostre ricchezze.

L’ora si avvicina rapidamente quando un disastro dopo l’altro accadrà su di voi...Grandi ondate si infrangeranno sulle vostre rive, e voi sperimenterete il freddo dove dovreste sentire caldo. Le inondazioni aumenteranno in molti luoghi. Il fuoco sarà sulla terra. Penserete che il cielo e la terra si sono ribellati contro di voi...

Sappiate che tutto ciò che vi ho predetto si avvererà. Pentitevi..."

6 Febbraio 1994, messaggio di Gesù a Nancy Fowler, Conyers

 

"...Un grande terremoto sta per arrivare... Pentitevi...se non volete che questi eventi accadano... Il tempo è vicino... Gli uomini non ascolteranno a meno che non vedano disastri colpirli. Grande distruzione, grande devastazione cadrà sugli Stati Uniti. I Miei figli non ascolteranno nient’altro... E’ per amore che vi dico queste parole di avvertimento..."

1 Settembre 1994, messaggio di Gesù a Nancy Fowler, Conyers

 

"Il mondo può già contemplare la purificazione. Ci saranno altre calamità, malattie, terremoti, cicloni che causeranno nuovi straripamenti di fiumi e mari. Le montagne arriveranno a essere inghiottite dalla terra. Cadranno ponti. Tutto questo accadrà se i Miei insisteranno nell’abolire il Mio Sacramento d’Amore."

19 luglio 1996, messaggio di Gesù a Catalina Rivas, Bolivia [g]

 

 

5. Carestie e povertà

"...Prima che la cometa arrivi, molte nazioni, tranne quelle buone, saranno flagellate da povertà e carestia..."

XII secolo, profezia di Santa Ildegarda [a, f, o]

 

"...Il quinto periodo della Chiesa, che iniziò attorno al 1520... Gesù Cristo purificherà il Suo popolo per mezzo di crudeli guerre, carestie, flagelli, epidemie, ed altre terribili calamità... E’ un periodo di defezioni, calamità e sterminio. Quei cristiani che sopravvivranno alla spada, ai flagelli e alla carestia saranno pochi..."

Profezia del XVII secolo, Ven. Bartolomeo Holzhauser [f, o]

 

"Quando il vescovo di Roma assumerà due nomi [il riferimento sembrerebbe riguardare Giovanni Paolo II; N.d.R.] un impero sarà prossimo a crollare: quello della bestemmia [l’Unione Sovietica?; N.d.R.]. Ma sarebbe follia esultare di gioia, perché non sarà la fine ma l'inizio dei dolori: lo spettro cupo della miseria volteggerà nel cielo come nube impazzita e getterà ombra su molti popoli. Mancherà il pane anche nei paesi ricchi..."

XVIII secolo, profezia del monaco Basilio di Kronstadt, San Pietroburgo [h]

Note: Papa Giovanni Paolo I e Papa Giovanni Paolo II sono gli unici pontefici della storia ad aver assunto due nomi. Sono stati eletti entrambi nel 1978. Giovanni Paolo I, eletto il 26 agosto, è durato in carica solo 33 giorni.

 

"...Prima che la guerra esploda di nuovo, il cibo scarseggerà e sarà molto caro. Ci sarà poco lavoro per i lavoratori, e i padri sentiranno i loro figli piangere per la fame..."

Profezia del XIX secolo, l’Estatica di Tours [f, o]

 

"Ci sarà una grande carestia in tutto il mondo. Non crescerà niente. Tutto il mondo avrà fame. A tutti mancherà il cibo. L’atmosfera cambierà e causerà grandi calamità sulla terra..."

28 Febbraio 1982, messaggio di Dio Padre a Eileen George, Worcester (USA) [c]

 

Eileen afferma che la carestia "avrà qualcosa a che vedere con il cambiamento nelle stagioni, una perenne stagione di gelo e freddo. Non ci sarà niente da mangiare. Una grande scarsità di petrolio. Niente riscaldamento. La guerra non verrà che dopo, perché combatteremo per il petrolio..."

28 Febbraio 1982, messaggio di Dio Padre a Eileen George, Worcester (USA) [c]

 

"...ci saranno carestie e acque inquinate in molti luoghi..."

6 Febbraio 1994, messaggio di Gesù a Nancy Fowler, Conyers

 

 

6. Guerre e rivoluzioni

"...Si verificheranno guerre e prodigi finché la gente non crederà in Cristo, verso la fine del mondo."

XII secolo, profezia di San Tommaso a'Becket [a, f, o]

 

"...Il Grande Monarca e il Grande Papa precederanno l’Anticristo. Le nazioni saranno in guerra per quattro anni ed una grande parte del mondo sarà distrutta..."

Profezia del XIII secolo, Abate Werdin d'Otranto [a, f, o]

 

"... quando gli uomini abbandoneranno l’uso della loro ragione, si abbrutiranno. Allora saranno sempre più nella confusione. Si preparino perciò i principi di questo mondo per i più grandi flagelli, che cadranno su di essi. Ma ad opera di chi? Prima di tutto gli eretici e gli infedeli, poi i santi e fedelissimi «Portatori della Croce» eletti dall’Altissimo, i quali, non riuscendo a convertire gli eretici con la scienza, faranno un uso vigoroso delle loro armi. Molte città e villaggi saranno in rovina, con la morte di una quantità enorme di uomini buoni e cattivi.

Gli infedeli combatteranno anche contro i cristiani e gli eretici, saccheggiando, distruggendo e uccidendo la maggior parte dei cristiani. Alla fine, l’esercito... dei Portatori della Santa Croce muoverà non contro i cristiani o la cristianità, ma contro gli infedeli nei paesi pagani, e conquisterà tutti quei regni con la morte di un grandissimo numero di infedeli. Dopo questo rivolgeranno le loro armi vittoriose contro i cattivi cristiani e distruggeranno tutti coloro che si ribellano a Gesù Cristo."

XV secolo, profezia di San Francesco da Paola [a, o]

 

"...Il quinto periodo della Chiesa, che iniziò attorno al 1520... sarà un tempo di afflizione, desolazione, umiliazione e povertà per la Chiesa. Gesù Cristo purificherà il Suo popolo per mezzo di crudeli guerre, carestie, flagelli, epidemie, ed altre terribili calamità... E’ un periodo di defezioni, calamità e sterminio. Quei cristiani che sopravvivranno alla spada, ai flagelli e alla carestia saranno pochi..."

Profezia del XVII secolo, Ven. Bartolomeo Holzhauser [f, o]

 

"Quando si compiranno quelle cose che produrranno il trionfo della Chiesa... In Francia si costituiranno due fazioni che si combatteranno fino alla morte... A quel tempo ci sarà una crisi talmente terribile che la gente, spaventata dagli eventi, crederà che sia arrivata la fine del mondo. Il sangue scorrerà in numerose grandi città.

Gli elementi stessi saranno sconvolti. Sarà come un piccolo Giudizio Generale. Una gran moltitudine di persone perirà in questi tempi di calamità, ma i malvagi non prevarranno... Quando tutto sarà considerato perduto, tutto sarà salvo. Questo disastro accadrà poco tempo dopo che la potenza dell’Inghilterra avrà iniziato il suo declino. Questo sarà il segno. Come quando il fico inizia a germogliare e a produrre foglie, questo è un segno sicuro che l’estate è vicina. L’Inghilterra dal canto suo vivrà una rivoluzione più spaventosa di quella della Francia. Continuerà per un tempo sufficiente perché la Francia recuperi la sua forza; allora quest’ultima aiuterà l’Inghilterra a ristabilire la pace e l’ordine.

Durante questa rivoluzione, che sarà con molta probabilità generale e non confinata alla Francia, Parigi sarà distrutta in una maniera così completa che venti anni dopo, quando i padri cammineranno sopra le sue rovine con i loro figli, questi chiederanno che posto era quello, al che essi gli risponderanno: «Figlio mio, questa in passato fu una grande città, che Dio ha distrutto a causa dei suoi crimini».

Parigi sarà certamente distrutta, ma prima che questo accada si vedranno tali segni e portenti che tutte le persone buone saranno indotte a fuggire da essa."

XVIII secolo, profezia di Padre Nectou [a, f, o, v]

 

"Vedo in Dio che molto tempo prima dell’ascesa dell’Anticristo il mondo sarà afflitto da molte guerre sanguinose. Si solleveranno popoli contro popoli e nazioni contro nazioni, a volte alleate, a volte nemiche, nella loro lotta contro la stessa parte. Gli eserciti si scontreranno in una maniera spaventosa e riempiranno la terra di uccisioni e massacri. Queste guerre interne ed estere causeranno enormi sacrifici, profanazioni, scandali e infiniti mali, a causa delle incursioni che verranno fatte nella Chiesa...

Più ci avvicineremo al Giudizio Universale e più diminuiranno in durata le rivoluzioni contro la Chiesa. Anche il tipo di pace che seguirà ogni rivoluzione sarà di più breve durata. Questo perché ci stiamo avvicinando alla Fine dei Tempi, e resta poco tempo sia agli eletti per fare il bene che ai malvagi per compiere il male."

Profezia del XVIII secolo di Suor della Natività, Fougères Francia  [f, o]

 

"Quando il vescovo di Roma assumerà due nomi (il riferimento sembrerebbe riguardare Giovanni Paolo II; N.d.R.) un impero sarà prossimo a crollare: quello della bestemmia (l’Unione Sovietica?; N.d.R.). Ma sarebbe follia esultare di gioia, perché non sarà la fine ma l'inizio dei dolori:...le guerre strisceranno sulla terra come serpenti velenosi..."

XVIII secolo, profezia del monaco Basilio di Kronstadt, San Pietroburgo [h]

Note: Papa Giovanni Paolo I e Papa Giovanni Paolo II sono gli unici pontefici della storia ad aver assunto due nomi. Sono stati eletti entrambi nel 1978. Giovanni Paolo I, eletto il 26 agosto, è durato in carica solo 33 giorni.

 

"Fintanto che ci sarà la preghiera pubblica, non accadrà niente; ma verrà il tempo in cui la preghiera pubblica cesserà. La gente dirà: le cose resteranno come sono. Sarà allora che accadrà la grande calamità...

Prima del grande combattimento i malvagi saranno i padroni. Essi commetteranno tutto il male in loro potere, ma non tanto quanto vorrebbero, perché non ne avranno il tempo. I cattolici buoni e fedeli, essendo meno numerosi, saranno sul punto di essere sterminati, ma un colpo dal Cielo li salverà. O potenza di Dio! O potenza di Dio! Tutti i malvagi periranno, e anche molti uomini buoni. O, quanto saranno spaventose queste calamità! Le chiese verranno chiuse... Queste prove non dureranno per molto tempo, perché nessuno potrebbe sopportarle. Quando tutto sembrerà perduto, tutto verrà salvato."

XVIII-XIX secolo, profezia di Suor Marianne, Francia [a, f, v]

 

"Un uomo dal viso pallido fluttuava lentamente al di sopra della terra e, sciogliendo i drappi che avvolgevano la sua spada, li gettò sulle città addormentate, che vennero legate da questi... Attorno a Berlino vi era un fiocco rosso e da lì venne in Westfalia. Ora la spada dell’uomo era sguainata, strisce rosse come il sangue pendevano dall’impugnatura e il sangue che grondava da questa cadeva sulla Westfalia."

XIX secolo, visione della Beata Anna Caterina Emmerich [a]

Note: Qui probabilmente si allude alla battaglia della Westfalia, menzionata in molte profezie. In alcune di queste profezie si fa riferimento a questa regione della Germania col nome di "paese della betulla".

 

"La Francia precipiterà in una spaventosa anarchia. I francesi avranno una disperata guerra civile nel corso della quale anche i vecchi prenderanno le armi."

XIX secolo, profezia della Beata Anna Maria Taigi, Siena [a, f, o]

 

"...Prima che la guerra esploda di nuovo, il cibo scarseggerà e sarà molto caro... La rivoluzione esploderà in Italia, quasi nello stesso momento che in Francia... Anche l’Inghilterra avrà molto da soffrire.

La rivoluzione si propagherà ad ogni città francese. Ci sarà una grande strage. Questa rivoluzione durerà solo pochi mesi ma sarà terribile; il sangue scorrerà dappertutto perché la malizia dei malvagi raggiungerà il suo culmine. Le vittime saranno innumerevoli. Parigi sembrerà un mattatoio... I malvagi saranno i padroni per un anno e qualche mese. In quei giorni, la Francia non riceverà alcun aiuto umano. Sarà sola e indifesa. A questo punto, il popolo francese si rivolgerà a Dio e implorerà i Sacri Cuori di Gesù e di Maria Immacolata. Esso [il popolo francese] alla fine riconoscerà che solo Lui [il Signore] può riportare la pace e la felicità..."

Profezia del XIX secolo, l’Estatica di Tours [f, o]

 

"Su tutta l'Europa infurieranno terribili guerre civili. Per lungo tempo Dio è stato paziente con la corruzione morale... Egli distruggerà metà dell'umanità."

XIX secolo, profezia di fra' Rocco [a, f]

 

"...Tutti gli stati saranno sconvolti dalla guerra e dai conflitti civili. Durante l’oscurità che durerà tre giorni, la gente che si è data alle vie del male perirà, così che solo un quarto del genere umano sopravvivrà..."

Profezia del XIX secolo, Beata Maria di Gesù Crocifisso [a, c, f, m, o]

 

"Ora vedo qualcosa che somiglia a un sigaro o a un siluro che mi passa accanto volando così veloce che riesco a malapena a scorgerlo. Il suo colore sembra quello dell’alluminio. Improvvisamente lo vedo aprirsi. [...] ho una quantità di sensazioni indefinibili. La prima è una perdita totale della sensibilità. Vivo e tuttavia non vivo.

Quindi vedo delle facce davanti a me (facce gonfie) coperte di spaventose ulcere, come se si trattasse di un qualche tipo di lebbra."

26 dicembre 1946, visione di Ida Peerdeman, Amsterdam

 

"Mi rivolgo a tutti voi quando dico: non avete idea di quanto siano seri e difficili questi tempi"

8 dicembre 1952, messaggio della Madonna a Ida Peerdeman, Amsterdam

 

"...Una grande guerra succederà. Morti e feriti ce ne saranno tanti. Satana grida la sua vittoria e quello è il momento che tutti vedranno Mio Figlio apparire sulle nubi e allora giudicherà quanti hanno calpestato il Suo Sangue innocente e divino. E allora il Mio Cuore trionferà."

20 Maggio 1951, messaggio della Madonna a Teresa Musco, Caiazzo (Caserta)

 

"Sta per iniziare una nuova guerra nella terra dove è nato il Salvatore, cioè il Mio amatissimo Figlio e non si fermerà. Sembra che fanno la pace ma non è vero, perché da lì nascerà la grande guerra, da lì viene il grande castigo dal cielo e dalla terra"

10 Ottobre 1973, messaggio della Madonna a Teresa Musco, Caiazzo (Caserta)

 

"Ecco il grande flagello, la guerra, l'atomica; questa si avrà al mattino e se ne avrà per tre giorni circa..."

12 marzo 1943, messaggio della Madonna alla Beata Elena Aiello, Calabria

 

"...l'ora della giustizia di Dio è vicina e sarà terribile! Tremendi flagelli sovrastano il mondo... E se gli uomini non ravviseranno in questi flagelli i richiami della Divina Misericordia e non ritorneranno a Dio con una vita veramente cristiana, un'altra guerra terribile verrà da Est ad Ovest, e la Russia con le sue armi segrete, combatterà l'America, travolgerà l'Europa e si vedrà specialmente il fiume Reno della Germania pieno di cadaveri e di sangue..."

22 agosto 1960, messaggio della Madonna alla Beata Elena Aiello, Calabria [m]

 

"Giorni oscuri e spaventosi si avvicinano...I governatori dei popoli si agitano, parlano di pace, ma il mondo invece sarà tutto in guerra."

8 aprile 1954, messaggio della Madonna alla Beata Elena Aiello, Calabria

 

"Alza la voce finché i sacerdoti di Dio non ascolteranno il miei messaggi e avviseranno gli uomini che il tempo è vicino e che se non si convertiranno, ritornando a Dio con le preghiere e i sacrifici, il mondo sarà tutto sconvolto da una nuova terribile guerra. Le armi più micidiali distruggeranno popoli e nazioni..."

16 aprile 1955, Messaggio della Madonna alla Beata Elena Aiello, Calabria [m, o]

 

"L'ira di Dio è prossima e il mondo sarà travagliato da...sanguinose rivoluzioni..."

16 Aprile 1955, messaggio della Madonna alla Beata Elena Aiello, Calabria [m, o]

 

"Ci sarà una Terza Guerra Mondiale e sarà iniziata da un uomo che indossa il turbante della fede, un musulmano. Sarà un anticristo messo sulla terra da Lucifero..."

20 Febbraio 1982, messaggio di Dio Padre a Eileen George, Worcester (USA) [c]

 

"...Prima verrà la carestia, tra il 1990 e il 1999. E poi inizierà una grande guerra... Mio Padre ha detto che questa persona sta già programmando queste cose... Stanno costruendo armi... Sarà collegato ai russi, i comunisti. Sarà un anticristo... Ha indossato una veste lunga. Sarà molto intelligente e ben equipaggiato per la guerra nucleare... Sarà peggiore di Hitler. Questo musulmano lancerà contro di noi dei missili. I nostri radar li individueranno e i nostri missili li intercetteranno. Ma alcuni sfuggiranno e colpiranno la città di New York."

28 Febbraio 1982, la mistica Eileen George, Worcester (USA) [c]

 

"L'uomo in questo momento sta abusando delle grazie ricevute e va verso la perdizione; se non ci sarà un cambiamento e un miglioramento di vita, egli soccomberà sotto il fuoco, la guerra e la morte."

11 agosto 1987, messaggio della Madonna a Maria Esperanza Bianchini, Betania Venezuela [r]

 

"Figlia Mia, prega molto ed espia...La desolazione e la morte stanno per arrivare. L'intero mondo sarà in guerra. Rovina e morte stanno per giungere. Le armi mortali stermineranno non solo gli eserciti ma anche le cose più sante e sacre, i bambini, gli anziani e gli infermi. Che pena, figlia Mia! Queste leggi inique delle nazioni hanno infranto la Legge di Dio. Il diavolo infiltrerà i suoi poteri malvagi all'interno delle nazioni e a un dato momento distruggerà la parte migliore del gregge...I governanti sono responsabili per tutta l’umanità, della salvezza del mondo o della sua distruzione."

12 Novembre 1987, Appello Divino n. 36 di Gesù a suor Anna Ali, Kenia [e]

 

"La Terza Guerra Mondiale minaccia il mondo..."

1 gennaio 1989, messaggio della Madonna a Patricia Talbot, Cuenca, Ecuador [c]

 

"Figli, la Terza Guerra Mondiale è vicina. Non siano turbati i vostri cuori, perché la pace di Dio è con voi... Figli, il tempo rimasto è poco, molto poco. La conversione deve essere fedele."

6 gennaio 1990, messaggio della Madonna a Patricia Talbot, Cuenca, Ecuador [u]

 

Patricia riferisce alcuni particolari che la Madonna le avrebbe rivelato a proposito della guerra: "La guerra è vicina. Verrà iniziata con falsi trattati di pace, trattati dei quali non dovremmo fidarci. Dovrebbero esservi coinvolti molti paesi, fra i quali: Cina, Romania, Russia e Stati Uniti. Inizialmente anche la Polonia verrà coinvolta, ma quando il Santo Padre lascerà Roma, andando prima in Francia e poi in Polonia, la Polonia sarà protetta... ecco perché la conversione adesso è così importante."

La veggente Patricia Talbot, Cuenca, Ecuador [c]

 

"...Guai a questa generazione peccatrice. La Cina, la Russia e la Corea saranno coinvolte in una grande guerra."

25 Agosto 1993, messaggio di Gesù a Nancy Fowler, Conyers

 

"...L’ora si avvicina rapidamente quando un disastro dopo l’altro verrà su di voi. Ci saranno combattimenti dappertutto... Penserete che il cielo e la terra si sono ribellati contro di voi... Sappiate che tutto ciò che vi ho predetto si avvererà. Pentitevi..."

6 Febbraio 1994, messaggio di Gesù a Nancy Fowler, Conyers

 

“Sull’umanità sta per incombere una tragedia molto brutta che si sta avvicinando. Non si sta accorgendo che sta per entrare in una guerra mondiale che può essere fermata. [...]. Fermate questa guerra! Avete le armi più potenti di quelle usate, che sono l’amore, le preghiere, l’umiltà, il Rosario e la vera conversione dei vostri cuori verso Dio tramite la nostra Madre Celeste che vi sta stringendo tutti tra le braccia, vicino al suo Cuore Immacolato. Vi supplico, non permettete più che pianga ancora il Mio sangue per tutti i figli che si allontanano dal suo Cuore Immacolato [...]”

19 maggio 1995, voce udita da Fabio Gregori, uno dei veggenti di Civitavecchia [y]

 

 

7. La purificazione della Chiesa: le persecuzioni, lo scisma

"...i cristiani tenteranno specialmente una resistenza armata [contro i loro persecutori; N.d.R.], senza provare alcuna preoccupazione per la morte dei loro corpi.

Un vento potente si leverà nel nord per ordine divino portando una fitta nebbia e una polvere molto densa, infurierà contro di essi [i persecutori dei cristiani; N.d.R.] e gli riempirà le gole e gli occhi, così cesseranno la loro barbarie e saranno colti da grande stupore.

Allora fra il popolo cristiano il Buon Dio compirà segni e prodigi come li compì al tempo di Mosè, con la colonna di nube, e come Michele Arcangelo fece quando combatté i pagani in aiuto dei cristiani. Grazie all’aiuto di Michele, i fedeli figli di Dio marceranno sotto la sua protezione. Essi decimeranno i loro nemici e otterranno la vittoria attraverso la potenza di Dio... In conseguenza di ciò un gran numero di pagani si uniranno ai cristiani nella vera fede e diranno: «il Dio dei cristiani è il vero Dio perché opere davvero straordinarie sono state compiute fra i cristiani»."

XII secolo, profezia di Santa Ildegarda [a, f, o]

 

"Verso la fine del mondo i tiranni e la gente ostile improvvisamente deruberanno di tutte le loro proprietà i prelati e i religiosi della Chiesa e li affliggeranno e martirizzeranno dolorosamente. Quelli che li sottoporranno alle maggiori violenze verranno tenuti in grande stima. Il clero non può sfuggire a queste persecuzioni, ma a causa di esse tutti i servi della Chiesa saranno costretti a condurre una vita apostolica.

In quel tempo il Papa con i cardinali dovranno fuggire da Roma in circostanze tragiche per rifugiarsi in un luogo dove saranno sconosciuti. Il Papa morirà di una morte crudele nel suo esilio. Le sofferenze della Chiesa saranno molto più grandi che in ogni altro periodo della sua storia."

1600, profezia di Fra’ Johannes [a, f, o]

 

"...Gli infedeli combatteranno anche contro i cristiani e gli eretici, saccheggiando, distruggendo e uccidendo la maggior parte dei cristiani. Alla fine, l’esercito... dei Portatori della Santa Croce muoverà non contro i cristiani o la cristianità, ma contro gli infedeli nei paesi pagani, e conquisterà tutti quei regni con la morte di un grandissimo numero di infedeli. Dopo questo rivolgeranno le loro armi vittoriose contro i cattivi cristiani e distruggeranno tutti coloro che si ribellano a Gesù Cristo."

XV secolo, profezia di San Francesco da Paola [a, o]

 

"...Dio consentirà un grande male contro la Sua Chiesa: gli eretici e i tiranni verranno improvvisamente e inaspettatamente; irromperanno nella Chiesa mentre vescovi, prelati e sacerdoti sono addormentati. Entreranno in Italia e devasteranno Roma; bruceranno le chiese e distruggeranno tutto..."

Profezia del XVII secolo, Ven. Bartolomeo Holzhauser [a, f, o]

 

"...si perderanno le vocazioni dei religiosi. E questo sarà un vero disastro. I religiosi abbandoneranno i loro doveri sacri e si allontaneranno dalla via segnata per loro da Dio...ci sarà una formidabile e terribile guerra nella quale scorrerà il sangue di nativi e stranieri, di sacerdoti regolari e secolari e anche di monache...Quella notte sarà la più orribile, perché sembrerà all’umanità che il male abbia trionfato; e allora la mia ora sarà giunta per detronizzare l’orgoglioso Satana in una maniera sorprendente, schiacciandolo sotto il mio piede e incatenandolo negli abissi infernali, liberando così finalmente la Chiesa e la Nazione dalla sua crudele tirannia."

XVII secolo, messaggio della Madonna a Madre Mariana de Jesus Torres, Quito Ecuador [j]

 

"Tutti gli ecclesiastici, secolari e regolari, saranno spogliati dei loro averi e di ogni genere di proprietà, e saranno obbligati a mendicare dai laici il loro cibo e tutto il necessario per il loro sostentamento e per il culto di Dio. Durante queste calamità il Papa morirà. Per la morte del Supremo Pontefice, la Chiesa sarà ridotta alla più penosa anarchia... In questo periodo in Italia verrà sparso molto sangue umano e molte città, cittadine di provincia e castelli saranno portati alla rovina con la morte di molte migliaia di persone..."

XVIII secolo, profezia di un padre cappuccino [a, f, m, o]

 

"Una gran moltitudine di persone perirà in questi tempi di calamità, ma i malvagi non prevarranno. Essi tenteranno di distruggere tutta la Chiesa, ma non gli verrà concesso abbastanza tempo, perché questa terribile crisi sarà di breve durata... Allora il trionfo della Chiesa sarà così completo che non si vedrà mai più niente del genere, perché questa sarà l’ultima vittoria della Chiesa sulla terra."

XVIII secolo, profezia di Padre Nectou [a, f, o, v]

 

"Vidi una grande potenza insorgere contro la Chiesa. Essa saccheggiò, devastò e gettò nella confusione e nel disordine la vigna del Signore, facendo sì che venisse calpestata dalla gente e messa in ridicolo da tutte le nazioni. Avendo diffamato il celibato e oppresso il sacerdozio, essa ebbe l’insolenza di confiscare le proprietà della Chiesa e di arrogare a sé i poteri del Santo Padre, di cui teneva in spregio la persona e le leggi...

Ho avuto una visione: una vergine di incomparabile bellezza, che rappresentava la Chiesa, si trovava in ginocchio davanti al Padre e al Figlio - entrambi seduti. Lo Spirito Santo stendeva le Sue ali risplendenti sulla vergine e sulle altre due persone. Le piaghe di Nostro Signore sembravano vive. Mentre Egli era appoggiato alla Croce con una mano, con l’altra mano offriva a Suo Padre il calice che la vergine gli aveva dato. Ella sorreggeva il calice che il Maestro teneva nel mezzo. Il Padre pose una mano sulla coppa e sollevò l’altra per benedire la vergine. Notai che il calice era pieno solo a metà di sangue, e al momento della presentazione sentii pronunciare queste parole dal Salvatore: «Non sarò pienamente soddisfatto finché non potrò riempirlo fino all’orlo». Compresi allora che il contenuto del calice rappresentava il sangue dei primi martiri, e che questa visione faceva riferimento alle ultime persecuzioni dei cristiani, il cui sangue avrebbe riempito il calice, completando così il numero di martiri e predestinati. Perché alla fine dei tempi ci saranno tanti martiri quanti ce ne furono nella Chiesa primitiva, e anche di più, perché le persecuzioni saranno di gran lunga più violente. Allora il Giudizio Finale non tarderà..."

Profezia del XVIII secolo di Suor della Natività, Fougères Francia [a, f, o]

 

"Quando il tempo del regno dell’Anticristo sarà vicino, apparirà una falsa religione che negherà l’unità di Dio e si opporrà alla Sua Chiesa... Ciò causerà il più grande scisma che il mondo abbia mai conosciuto."

Profezia del XVIII secolo di Suor della Natività, Fougères Francia [c, f]

 

"La vendetta celeste si avvicina! Il tempo stringe! Penitenza o peccatori! L’iniquità ha inondato la terra...la morte mieterà preti, monaci, e laici; le altezze saranno abbattute...Chiesa di Dio, tu gemerai! Ministri del Signore, voi piangerete sopra nuove profanazioni...La terra colpevole sarà purificata..."

XVIII secolo, profezia di Padre Callisto [m]

 

"La rivoluzione si propagherà ad ogni città francese. Ci sarà una grande strage. Questa rivoluzione durerà solo pochi mesi ma sarà terribile... Le persecuzioni contro la Chiesa saranno anche maggiori, ma non dureranno per molto tempo. Tutte le chiese verranno chiuse... I sacerdoti dovranno nascondersi. I malvagi cercheranno di distruggere tutto ciò che è religioso, ma non avranno abbastanza tempo. Molti vescovi e sacerdoti verranno messi a morte. L’arcivescovo di Parigi verrà assassinato. A molti altri preti a Parigi sarà tagliata la gola, perché non avranno il tempo di trovare un luogo in cui nascondersi...

A questo punto, il popolo francese si rivolgerà a Dio e implorerà i Sacri Cuori di Gesù e di Maria Immacolata. Esso [il popolo francese] alla fine riconoscerà che solo Lui [il Signore] può riportare la pace e la felicità."

Profezia del XIX secolo, l’Estatica di Tours [f, o]

 

"I monaci dovranno lasciare i loro monasteri e le suore saranno cacciate dai loro conventi, specialmente in Italia...La Santa Chiesa sarà perseguitata...A meno che le persone con le loro preghiere non ottengano il perdono, verrà il tempo che vedranno la spada e la morte, e Roma sarà senza un pastore..."

XIX secolo, profezia della Ven. Madre Agnese Steiner [a, c]

 

"Ancora una volta i pazzi sembrano aver preso il sopravvento! Essi si fanno beffe di Dio. Ora, le chiese vengono chiuse; i pastori fuggono; cessa il Santo Sacrificio.

I malvagi cercano di distruggere tutto; i loro libri e le loro dottrine stanno invadendo il mondo. Ma il giorno della giustizia è arrivato. Ecco il vostro Re; egli avanza fra la confusione di quei giorni tempestosi. Tempi orribili! Cadono sia il giusto che il malvagio!

C’era anche una grande battaglia, di simili non se n’erano mai viste prima. Il sangue scorreva come acqua...

I malvagi cercavano di far strage di tutti i servi della Religione di Gesù Cristo. Dopo che ne avevano ucciso un gran numero, lanciarono un grido di vittoria, ma improvvisamente il giusto ricevette aiuto dall’alto."

XIX secolo, profezia di Suor Bertina Bouquillon, Francia [f, o]

 

"La morte degli impenitenti persecutori della Chiesa avverrà durante i tre giorni di buio"

XIX secolo, profezia di San Gaspare del Bufalo, Italia [c, f, m, o]

 

"...questa grande opera [la riforma del popolo e della Chiesa che il Signore promette a Elisabetta; N.d.R.] non si farà senza un grande sconvolgimento di tutto il mondo, di tutte le popolazioni, ancora di tutto il clero secolare e regolare, di tutte le corporazioni religiose dell’uno e dell’altro sesso, dovendo tutte essere riformate secondo lo Spirito del Signore ed i dettami delle primitive regole dei loro santi fondatori e istitutori."

XIX secolo, profezia della Beata Elisabetta Canori Mora [i]

 

"...nella santa comunione fui condotta in solitario luogo, dove fui notiziata delle molte afflizioni che dovrà soffrire la nostra santa Madre, la Chiesa. Oh quante pene oh, quante dovremo noi patire! Dio vuole rinnovare tutto il mondo. Questo non si può fare senza una grande strage."

7 giugno 1815, visione della Beata Elisabetta Canori Mora [i]

 

"...mi si diede a vedere la nostra madre, la santa Chiesa, sotto la forma di donna veneranda: la vedevo esteriormente tutta adorna, tutta bella; questa la vedevo supplichevole all'augusto trono di Dio, che qual Madre pietosa pregava per noi, poveri suoi figli; ma particolarmente pregava per il clero regolare e secolare... La santa Chiesa pregava, e Dio sdegnava le sue preghiere; e, armato di giustizia, così diceva: «Prendi parte nella mia giustizia, e giudica la tua causa!». A queste tremende parole, la veneranda matrona impallidì, e, presa parte nella giustizia di Dio, di propria mano si spogliava dei suoi adornamenti. Vidi poi venire tre angeli esecutori della divina giustizia, che davano di mano a spogliare la veneranda matrona. Si ridusse la forte donna in stato umile e negletto, priva di forze, tutta spogliata, e quasi era sul punto di cadere. Allora dall'eterna sapienza le fu somministrato un forte bastone per reggere la sua debolezza. La divina potenza coprì il capo di lei con ricco cappello, l'inclita donna aveva perduto ogni splendore, se ne giaceva nelle tenebre, tutta mesta e dolente per l'abbandono dei suoi amati figli. Il divino Spirito la circondò con la sua immensa luce. Rivestita che fu l'inclita matrona di questa luce, tramandò il suo splendore in quattro diverse parti, dove questa divina luce faceva cose mirabili. Gli abitatori di questi luoghi erano come addormentati, all'apparire di questa divina luce si destavano; e, lasciati i loro errori, di volo si portavano ad onorare l'inclita donna, la nostra cara madre, la santa Chiesa. Tutti si compiacevano di militare sotto gli auspici di questa eccelsa donna, tutti confessavano Gesù Cristo Signore nostro. Al momento compariva la nostra madre, la santa Chiesa, tutta adorna e gloriosa più di prima. Gli ordini religiosi davano a lei il grande onore, formavano come un magnifico tempio per sostenerla con tutte le loro forze...  tutti venivano ad onorarla, adottando le massime del nostro santo Evangelo." [in quest'ultima parte si fa riferimento alla rinascita della Chiesa dopo la purificazione, rinascita che toccherà il suo acme durante l'Era di Pace; N.d.R.]

10 dicembre 1815, visione della Beata Elisabetta Canori Mora [i]

 

"Vidi anche il rapporto tra i due papi [probabilmente dopo lo scisma; N.d.R.]... Vidi quanto sarebbero state nefaste le conseguenze di questa falsa chiesa. L’ho veduta aumentare di dimensioni; eretici di ogni tipo venivano nella città [di Roma]. Il clero locale diventava tiepido, e vidi una grande oscurità... Allora la visione sembrò estendersi da ogni parte. Intere comunità cattoliche erano oppresse, assediate, confinate e private della loro libertà. Vidi molte chiese che venivano chiuse, dappertutto grandi sofferenze, guerre e spargimento di sangue. Una plebaglia selvaggia e ignorante si dava ad azioni violente. Ma tutto ciò non durò a lungo." (13 maggio 1820)

"Vidi ancora una volta che la Chiesa di Pietro era minata da un piano elaborato dalla setta segreta, mentre le bufere la stavano danneggiando. Ma vidi anche che l’aiuto sarebbe arrivato quando le afflizioni avrebbero raggiunto il loro culmine. Vidi di nuovo la Beata Vergine ascendere sulla Chiesa e stendere il suo manto su di essa."

"Vedo altri martiri, non ora ma in futuro... Vidi le sette segrete minare spietatamente la grande Chiesa. Vicino ad esse vidi una bestia orribile che saliva dal mare... In tutto il mondo le persone buone e devote, e specialmente il clero, erano vessate, oppresse e messe in prigione. Ebbi la sensazione che sarebbero diventate martiri un giorno. Poi vidi un'apparizione della Madre di Dio, che disse che la tribolazione sarebbe stata molto grande. Aggiunse che queste persone devono pregare ferventemente... Devono pregare soprattutto perché la chiesa delle tenebre abbandoni Roma." (25 agosto 1820)

"La Chiesa è completamente isolata ed è come se fosse completamente deserta. Sembra che tutti stiano scappando. Dappertutto vedo grande miseria, odio, tradimento, rancore, confusione e una totale cecità. O città! O città! Cosa ti minaccia? La tempesta sta arrivando; sii vigile!" (7 ottobre 1820)

"Ho avuto un’altra visione della grande tribolazione. Mi sembrava che si pretendesse dal clero una concessione che non poteva essere accordata. Vidi molti sacerdoti anziani, specialmente uno, che piangevano amaramente. Anche alcuni più giovani stavano piangendo. Ma altri, e i tiepidi erano fra questi, facevano senza alcuna obiezione ciò che gli veniva chiesto. Era come se la gente si stesse dividendo in due fazioni." (12 aprile 1820)

"...Vidi anche la battaglia. I nemici erano molto più numerosi, ma il piccolo esercito di fedeli ne abbatté file intere [di soldati nemici]. Durante la battaglia, la Madonna si trovava in piedi su una collina, e indossava un’armatura. Era una guerra terribile. Alla fine, solo pochi combattenti per la giusta causa erano sopravvissuti, ma la vittoria era la loro." (22 ottobre 1822)

1820-1822, profezie della Beata Anna Caterina Emmerich [f, o]

 

"Vidi la Chiesa di San Pietro: era stata distrutta ad eccezione del Santuario e dell’Altare principale. San Michele venne giù nella chiesa, vestito della sua armatura, e fece una pausa, minacciando con la spada un certo numero di indegni pastori che volevano entrare. Quella parte della Chiesa che era stata distrutta venne prontamente recintata... così che l’ufficio divino potesse essere celebrato come si deve. Allora, da ogni parte del mondo vennero sacerdoti e laici che ricostruirono i muri di pietra, poiché i distruttori non erano stati capaci di spostare le pesanti pietre di fondazione."

10 settembre 1820, visione della Beata Anna Caterina Emmerich [f]

Note: la visione di Suor Emmerich della chiesa di San Pietro in rovine è da intendersi certamente in senso figurato, l’immagine della distruzione delle mura di San Pietro rappresenta gli attacchi alla Fede e la decadenza della Chiesa che avranno luogo prima del suo più grande trionfo durante l’Era di Pace. Tuttavia, basandoci sulle numerose profezie che parlano di una futura distruzione di Roma, non si può escludere che anche il Vaticano in quest’occasione subirà pesanti danni materiali e devastazioni.

 

"...La religione verrà perseguitata e i preti massacrati. Le chiese verranno chiuse, ma solo per poco tempo. Il Santo Padre sarà obbligato a lasciare Roma."

XIX secolo, profezia della Beata Anna Maria Taigi, Siena [a, c, f]

 

"...Quando vedrete una notte illuminata da una luce sconosciuta, sappiate che è il grande segno che Dio vi dà che sta per castigare il mondo per i suoi crimini, per mezzo della guerra, della fame e delle persecuzioni alla Chiesa e al Santo Padre. Per impedirla, verrò a chiedere la consacrazione della Russia al Mio Cuore Immacolato e la Comunione riparatrice nei primi sabati. Se accetteranno le Mie richieste, la Russia si convertirà e avranno pace; se no, spargerà i suoi errori per il mondo, promovendo guerre e persecuzioni alla Chiesa. I buoni saranno martirizzati, il Santo Padre avrà molto da soffrire, varie nazioni saranno distrutte..."

Tratto dalla seconda parte del segreto di Fatima [q]

 

"...Vari altri Vescovi, Sacerdoti, religiosi e religiose salire una montagna ripida, in cima alla quale c'era una grande Croce di tronchi grezzi come se fosse di sughero con la corteccia; il Santo Padre, prima di arrivarvi, attraversò una grande città mezza in rovina e mezzo tremulo con passo vacillante, afflitto di dolore e di pena, pregava per le anime dei cadaveri che incontrava nel suo cammino; giunto alla cima del monte, prostrato in ginocchio ai piedi della grande Croce venne ucciso da un gruppo di soldati che gli spararono vari colpi di arma da fuoco e frecce, e allo stesso modo morirono gli uni dopo gli altri i Vescovi Sacerdoti, religiosi e religiose e varie persone secolari, uomini e donne di varie classi e posizioni...".

1917, profezia tratta dalla terza parte del segreto di Fatima rivelato a Suor Lucia dalla Madonna [q]

 

"Ci sarà una lotta a Roma contro il Papa. Vedo molti vescovi e sento una voce che dice: «Catastrofico!»"

9 giugno 1946, messaggio della Madonna a Ida Peerdeman, Amsterdam

 

"Sa Roma qual è il nemico che l’attende in agguato, come un serpente che nascostamente avanza nel mondo? Non mi riferisco solo al comunismo: ci sono ancora altri «profeti» che dovranno venire, falsi profeti!"

28 marzo 1951, messaggio della Madonna a Ida Peerdeman, Amsterdam

 

"La Chiesa di Roma corre il pericolo di uno scisma. Metti in guardia i tuoi sacerdoti. Fagli porre fine a quelle false teorie sull’Eucarestia, i sacramenti, la dottrina, il sacerdozio, il matrimonio e la pianificazione familiare. Sono stati sviati dallo spirito menzognero - da Satana - e confusi dalle idee del modernismo. Gli insegnamenti e le leggi divine sono valide per tutti i tempi e applicabili ad ogni periodo."

31 maggio 1965, messaggio della Madonna a Ida Peerdeman (Amsterdam) e destinato al Papa, a cui è rivolto questo suo appello

 

La Madonna mostra a Bruno Cornacchiola per terra un drappo nero, una veste talare da prete e sopra di essa una croce spezzata in più punti: "Questo è il segno che la Chiesa soffrirà, sarà perseguitata, spezzata; questo è il segno che i miei figli si spoglieranno...", spiega la Madonna.

12 aprile 1947, messaggio della Madonna a Bruno Cornacchiola, Tre Fontane [a2]

 

"I dittatori della terra, veri mostri infernali, atterreranno le Chiese con i Sacri Cibori e distruggeranno popoli e nazioni e le cose più care. In questa lotta sacrilega, per il feroce impulso e l'accanita resistenza molto verrà abbattuto di tutto quello che è stato fatto dalla mano dell'uomo."

16 aprile 1955, messaggio alla Beata Elena Aiello, Calabria [m, o]

 

"...Dal 1972 comincerà il tempo di Satana e il tempo delle grandi prove... i cardinali si opporranno ai cardinali, i vescovi ai vescovi..."

13 Agosto 1951, messaggio della Madonna a Teresa Musco, Caiazzo (Caserta)

 

"Di a tutti che Io ho bisogno di sacerdoti umili e coraggiosi, pronti ad essere ammazzati, derisi e calpestati, perdere la propria vita, il proprio sangue, affinché per mezzo di loro Io possa risplendere nella Chiesa dopo la grande purificazione."

23 Luglio 1973, messaggio della Madonna a Teresa Musco, Caiazzo (Caserta)

 

"Vedrai una grande rivoluzione nella Mia casa, i comunisti al potere. E nella Mia casa a Roma già ci sono, ma si manifesteranno solo quando possono comandare liberamente, senza ostacoli. Allora ci sarà spargimento di sangue innocente."

14 Febbraio 1976, messaggio della Madonna a Teresa Musco, Caiazzo (Caserta)

 

"La Chiesa avrà ancora molto da soffrire!"

5 febbraio 1968, messaggio di Gesù a Suor N.N, Italia [w]

 

"...Verranno tempi ancora più calamitosi per l'umanità... per la Chiesa... e la fede dei buoni sarà messa molto a dura prova..."

22 maggio 1966, messaggio di Gesù a Madre Carolina Venturella, Italia  [z]

 

"La mia Chiesa sarà purificata dalle follie della superbia umana e, alla fine, l'amore della Madre mia e vostra trionferanno."

23 ottobre 1975, messaggio di Gesù a Mons. Ottavio Michelini, Italia [t]

 

"La donna nel parto geme, ma poi gioisce perché ha dato alla luce un figlio. E' tempo che il grano gettato nel seno della terra marcisca, per poi dare molto frutto. E' prossima l'ora in cui la mia Chiesa gemerà nella feroce ed inaudita persecuzione per poter rinascere Una, Pura, Santa ed Immacolata."

2 novembre 1975, messaggio di Gesù a Mons. Ottavio Michelini, Italia [t]

 

"Il mondo e la stessa mia Chiesa hanno raggiunto un tale livello di pervertimento morale e spirituale non più tollerabile dalla Divina Giustizia. Questa giustizia divina (già in corso) si manifesterà sempre più lasciando in balia di se stessi, mondo e chiesa, i quali venendo a mancare l'assistenza divina, saranno maggiormente tiranneggiati dalle orde oscure e malvagie dell'inferno, che non trovando ostacoli dall'Onnipotenza divina, sfogheranno il loro sadismo perfido ed inumano su tutto e su tutti; si moltiplicheranno gli attentati alle chiese, le profanazioni di persone o cose sacre, scorrerà sangue, sangue, sangue. Ecco figlio mio perché già oggi assistete a fatti così gravi così inumani, così selvaggi, per cui sovente vi domandate come è possibile arrivare a questi eccessi."

5 maggio 1977, messaggio di Gesù a Mons. Ottavio Michelini, Italia [t]

 

"...Non pensate che il comunismo sia morto. Io vi dico: è in crescita..."

30 Dicembre 1992, messaggio di Gesù a Nancy Fowler, Conyers

 

"...L’opera del diavolo si insinuerà anche nella Chiesa in una maniera tale che si vedranno cardinali opporsi ad altri cardinali, vescovi contro vescovi. I sacerdoti che mi venerano saranno disprezzati e ostacolati dai loro confratelli...chiese ed altari saccheggiati; la Chiesa sarà piena di coloro che accettano compromessi, e il demonio spingerà molti sacerdoti e anime consacrate a lasciare il servizio del Signore. Il demonio sarà implacabile specialmente contro le anime consacrate a Dio. Il pensiero della perdita di tante anime è la causa della Mia tristezza. Se i peccati aumenteranno in numero e gravità, non ci sarà perdono per loro..."

13 Ottobre 1973, messaggio della Vergine Maria a Suor Agnese Sasagawa, Akita [o]

 

"...Deve esserci un cambiamento nei Miei prescelti, perché la Chiesa sta precipitando nel nulla...la dottrina e la tradizione saranno separate e la Chiesa inizierà a sgretolarsi. Ci deve essere questa fonte invisibile di fede per tenere assieme i pezzi. I sacerdoti si opporranno gli uni agli altri ed erigeranno fortezze contro gli altri sacerdoti e contro il Vicario. Ci sarà una grande oscurità, ed essa ora è arrivata sulla Chiesa. Ci sarà grande divisione al suo interno. Ci saranno degli avvertimenti, ma essi non li ascolteranno..."

3 Marzo 1982, messaggio di Dio Padre a Eileen George, Worcester (USA) [c]

 

"...Io piango perché la Chiesa continua lungo la strada delle divisioni, della perdita della vera fede, dell’apostasia e degli errori che vengono diffusi sempre di più senza che nessuno vi si opponga. Persino ora, che ciò che ho predetto a Fatima e ciò che ho rivelato là, nel Terzo Messaggio confidato a una Mia figlia, è sulla via del suo compimento. E quindi, persino per la Chiesa il momento della sua grande prova è arrivato, perché l’uomo dell’iniquità si stabilirà all’interno di essa e l’abominio della desolazione entrerà nel santo tempio di Dio..."

Settembre 1987, messaggio della Madonna a don Stefano Gobbi, Akita in Giappone [c]

 

"...La grande prova é giunta per la vostra Chiesa. Si sono continuati a diffondere gli errori che hanno portato alla perdita della fede. Molti Pastori non sono stati attenti, né vigilanti ed hanno permesso a tanti lupi rapaci, vestiti da agnelli, di introdursi fra il gregge a portare disordine e distruzione. Quanto é grande la vostra responsabilità, o Pastori della santa Chiesa di Dio! Si continua sulla strada della divisione dal Papa e del rifiuto del suo Magistero; anzi di nascosto si prepara un vero scisma che presto potrà diventare aperto e proclamato. Allora rimarrà solo un piccolo resto fedele, che Io custodirò nel giardino del mio Cuore Immacolato..."

15 novembre 1990, messaggio della Madonna a don Stefano Gobbi

 

"Dio è in collera col mondo. Gli uomini dovranno migliorare e pregare. Il Mio messaggio è per tutto il popolo della Chiesa di Dio. Gli uomini hanno dieci anni per migliorare e per pregare..."

19 Agosto 1985, messaggio della Madonna nelle apparizioni di Melleray, Irlanda

 

"...se il mondo non migliora fra dieci anni il diavolo si impadronirà della Chiesa di Dio"

"Con la vostra fede e le preghiere potete sconfiggere il diavolo"

23 Agosto 1985, messaggio della Madonna nelle apparizioni di Melleray, Irlanda

 

"...Prega molto; Le Mie Chiese saranno devastate e saccheggiate e il Mio Sacro Corpo calpestato..."

25 Ottobre 1987, Appello Divino n. 30 di Gesù a suor Anna Ali, Kenia [e]

 

"...La Chiesa avrà molto da soffrire...".

1 maggio 1988, messaggio della Madonna a Rosario Toscano, Belpasso

 

"I templi diventeranno vere caldere dove cadranno le anime confuse, e voi, piccoli Miei, cercherete luoghi per pregare e offrire sacrifici. I Miei veri ministri verseranno il loro sangue per difendere le Mie piccole pecore. Non spaventatevi, figli Miei, ma anzi rallegratevi perché presto Mi avrete fra di voi."

23 gennaio 1996, messaggio di Gesù a Catalina Rivas, Bolivia [p]

 

"Attendono l’umanità giorni così terribili, che la prima cosa che faranno scomparire saranno le Sacre Scritture."

3 dicembre 1996, messaggio di Gesù a Catalina Rivas, Bolivia [g]

 

"Il Papa vedrà la distruzione di Roma e del Vaticano, calpestato e depredato, e soffrirà come Padre della Cristianità. Dalle sue labbra uscirà un anatema contro coloro che, dimenticando la loro fede, si uniranno alla Bestia. Le esperienze che patirà, e quello che vedrà, gli faranno sollevare le braccia in atto di supplica e lo faranno inginocchiare domandando perdono."

14 gennaio 1996, messaggio di Gesù a Catalina Rivas, Bolivia [p]

 

 

8. Le persecuzioni al Santo Padre; un papa viene assassinato

"...il Papa con i cardinali dovranno fuggire da Roma in circostanze tragiche per rifugiarsi in un luogo dove saranno sconosciuti. Il Papa morirà di una morte crudele nel suo esilio..."

1600, profezia di Fra’ Johannes [a, f, o]

 

"...La rivoluzione esploderà in Italia, quasi nello stesso momento che in Francia. Per un po’ di tempo la Chiesa sarà senza un Papa..."

Profezia del XIX secolo, l’Estatica di Tours [f, o]

 

"La Santa Chiesa sarà perseguitata...e Roma sarà senza un pastore..."

XIX secolo, profezia della Ven. Madre Agnese Steiner [a, c]

 

"La religione verrà perseguitata e i preti massacrati... Il Santo Padre sarà obbligato a lasciare Roma."

XIX secolo, profezia della Beata Anna Maria Taigi, Siena [a, c, f]

 

"Quelli che vidi credo che fossero quasi tutti i vescovi del mondo, ma solo un piccolo numero era perfettamente retto. Vidi anche il Santo Padre - assorto nella preghiera e timoroso di Dio. Non c’era niente che lasciasse a desiderare nella sua apparenza, ma era indebolito dall’età avanzata e da molte sofferenze. La testa pendeva da una parte all’altra, e cadeva sul petto come se si stesse addormentando. Egli aveva spesso svenimenti e sembrava che stesse morendo. Ma quando pregava era spesso confortato da apparizioni dal Cielo. In quel momento la sua testa era dritta, ma non appena la faceva cadere sul petto vedevo un certo numero di persone che guardavano rapidamente a destra e a sinistra, cioè in direzione del mondo."

"Vedo il Santo Padre in grande angoscia. Egli vive in un palazzo diverso da quello di prima e vi ammette solo un numero limitato di amici a lui vicini. Temo che il Santo Padre soffrirà molte altre prove prima di morire. Vedo che la falsa chiesa delle tenebre sta facendo progressi, e vedo la tremenda influenza che essa ha sulla gente. Il Santo Padre e la Chiesa sono veramente in una così grande afflizione che bisognerebbe implorare Dio giorno e notte." (10 agosto 1820)

"La scorsa notte sono stata condotta a Roma dove il Santo Padre, immerso nel suo dolore, è ancora nascosto per evitare le incombenze pericolose. Egli è molto debole ed esausto per i dolori, le preoccupazioni e le preghiere. Ora può fidarsi solo di poche persone; è principalmente per questa ragione che deve nascondersi. Ma ha ancora con sé un anziano sacerdote di grande semplicità e devozione. Egli è suo amico, e per la sua semplicità non pensavano valesse la pena toglierlo di mezzo. Ma quest’uomo riceve molte grazie da Dio. Vede e si rende conto di molte cose che riferisce fedelmente al Santo Padre. Mi veniva chiesto di informarlo, mentre stava pregando, sui traditori e gli operatori di iniquità che facevano parte delle alte gerarchie dei servi che vivevano accanto a lui, così che egli potesse avvedersene." (Agosto 1820)

"La Chiesa si trova in grande pericolo. Dobbiamo pregare affinché il Papa non lasci Roma; ne risulterebbero innumerevoli mali se lo facesse..." (1 ottobre 1820)

"Mentre attraversavo Roma con San Francesco e altri santi, vedemmo un grande palazzo avvolto dalle fiamme, da cima a fondo. Avevo tanta paura che gli occupanti potessero morire bruciati perché nessuno si faceva avanti per spegnere il fuoco. Tuttavia, mentre ci avvicinavamo il fuoco diminuì e noi vedemmo un edificio annerito. Attraversammo un gran numero di magnifiche stanze, e finalmente raggiungemmo il Papa. Era seduto al buio e addormentato su una grande poltrona. Era molto ammalato e debole; non riusciva più a camminare.

Gli ecclesiastici nella cerchia interna sembravano insinceri e privi di zelo; non mi piacevano. Parlai al Papa dei vescovi che presto dovevano essere nominati. Gli dissi anche che non doveva lasciare Roma. Se l’avesse fatto sarebbe stato il caos. Egli pensava che il male fosse inevitabile e che doveva partire per salvare molte cose... Era molto propenso a lasciare Roma, e veniva esortato insistentemente a farlo..." (7 ottobre 1820)

1820, profezie della Beata Anna Caterina Emmerich [f, o]

 

"Ho visto uno dei miei successori che fuggiva scavalcando i corpi dei suoi fratelli. Egli troverà rifugio in incognito da qualche parte e dopo un breve periodo di isolamento morirà di morte violenta."

1909, profezia di Papa Pio X [a, f, o]

 

"...il Santo Padre avrà molto da soffrire..."

1917, profezia tratta dalla prima parte del segreto di Fatima rivelato a Suor Lucia dalla Madonna [q]

 

"...Vari altri Vescovi, Sacerdoti, religiosi e religiose salire una montagna ripida, in cima alla quale c'era una grande Croce di tronchi grezzi come se fosse di sughero con la corteccia; il Santo Padre, prima di arrivarvi, attraversò una grande città mezza in rovina e mezzo tremulo con passo vacillante, afflitto di dolore e di pena, pregava per le anime dei cadaveri che incontrava nel suo cammino; giunto alla cima del monte, prostrato in ginocchio ai piedi della grande Croce venne ucciso da un gruppo di soldati che gli spararono vari colpi di arma da fuoco e frecce, e allo stesso modo morirono gli uni dopo gli altri i Vescovi Sacerdoti, religiosi e religiose e varie persone secolari, uomini e donne di varie classi e posizioni...".

1917, visione tratta dalla terza parte del segreto di Fatima rivelato a Suor Lucia dalla Madonna [q]

 

"La Chiesa resterà vacante per lunghi mesi."

XIX-XX secolo, messaggio di Gesù a Maria Giulia Jahenny, Blain in Francia [x]

 

"Oh, che orribile visione vedo! Sta succedendo una grande rivoluzione a Roma! Stanno entrando in Vaticano. Il Papa è da solo, sta pregando. Stanno tenendo il Papa. Lo prendono con la forza. Lo picchiano fino a farlo cadere. Lo stanno legando. Oh Dio! Oh Dio! Gli stanno dando dei calci. Che scena orribile! E’ terribile!...Nostra Signora si sta avvicinando. Quegli uomini malvagi cadono a terra come cadaveri! Nostra Signora aiuta il Papa ad alzarsi prendendolo per il braccio, lo copre con il Suo mantello e gli dice: - Non temere!"

Venerdì Santo 1961, visione della Beata Elena Aiello, Calabria [k]

 

"...il Papa dovrà molto soffrire."

22 agosto 1969, messaggio della Madonna alla Beata Elena Aiello, Calabria [m]

 

"...vediamo stare una bianca figura d'uomo che s'innalza per la sua statura morale e spirituale come un gigante e regge da solo con mano ferma un Vessillo; è il Vessillo della Chiesa di Cristo che molti e potenti nemici vorrebbero strappargli ma che Egli tiene con mano sicura mentre indica a tutti la Via della Salvezza. Questo invitto Condottiero che non teme di nulla cadrà, gloriosissimo Martire, arrossando col suo sangue l'immacolata veste che indossa, irrorando così anche la Chiesa ... molti di coloro infatti che dovrebbero essere al fianco del fiero e glorioso guerriero lo hanno abbandonato passando al Nemico e anche se esternamente fingono fedeltà e obbedienza, contemporaneamente congiurano contro di Lui, ma tutte le mene e i raggiri dei nemici di Cristo, sommo ed invincibile Re dei secoli eterni, cadranno nel vuoto perché «non prevarranno»."

2 gennaio 1979, messaggio di un'anima del Paradiso a Mons. Ottavio Michelini, Italia [t]

 

Patricia riferisce alcuni particolari che la Madonna le avrebbe rivelato a proposito della guerra: "La guerra è vicina... Inizialmente anche la Polonia verrà coinvolta, ma quando il Santo Padre lascerà Roma, andando prima in Francia e poi in Polonia, la Polonia sarà protetta... ecco perché la conversione adesso è così importante."

La veggente Patricia Talbot, Cuenca, Ecuador [c]

 

Continua nella terza parte con "Dio darà agli uomini avvertimenti e segni prodigiosi per scuoterli dal loro torpore spirituale; la «illuminazione delle coscienze»"

 

 


 

NOTE

1) In questa pagina, tutte le rivelazioni private nonché i commenti e i resoconti dei mistici e dei veggenti sono riportati in testo normale (non corsivo) e racchiusi tra virgolette. Tutti i nostri commenti, le note e le precisazioni sono state invece riportate in corsivo per distinguerle dalle rivelazioni.

2) Il simbolo indicato qui a lato individua, all’interno di questa pagina, quelle profezie che non possono essere attribuite con la massima certezza al mistico/veggente indicato nelle note e segnala inoltre quelle profezie sulla cui autenticità esiste qualche riserva da parte di alcuni esperti. Pertanto vi invitiamo a considerare i contenuti di queste rivelazioni con una certa cautela e prudenza. Per maggiori informazioni su questi mistici e veggenti vi rimandiamo alla sezione "Cenni storico-biografici".

3) Il simbolo indica recenti aggiunte o modifiche.

4) Abbreviazioni: N.d.R. nota del redattore; N.d.T. nota del traduttore.

 

Fonti:

a) "The Prophets And Our Times" di Padre Gerald Culleton, Tan Books;
b) "La Misericordia Divina nella mia anima - Diario della beata Suor Faustina Kowalska", Libreria Editrice Vaticana;
c) "The Thunder Of Justice" di Ted e Maureen Flynn, MaxKol Communications, Inc; sito Web MaxKol;
d) "Meetings With Mary", di Janice T. Connell;
e) "On the Eucharist - A Divine Appeal", Newborn Enterprises Lta;
f) "Catholic Prophecy" di Yves Dupont, Tan Books;
g) "La Puerta del Cielo" di Catalina Rivas, The Great Crusade of Love and Mercy, Georgia USA;
h) "Il mistero di San Pietroburgo" di Renzo Baschera, Arnoldo Mondadori Editore;
i) Il Diario della Beata Elisabetta Canori Mora;
j) "La admirable vida de la Madre Mariana de Jesús Torres", scritto nel XIX secolo dal priore provinciale francescano di Quito, Manuel de Souza Pereira;
k) "Prophecies! the Chastisement and Purification!", Albert J. Hebert;
l) "Ai sacerdoti, figli prediletti della Madonna", Movimento Sacerdotale Mariano (N.B.: i brani riportati sono tradotti dall’edizione in inglese);
m) "Viaggio nelle profezie", di Alessandro Meluzzi, Marsilio Editori;
n) "La vergine appare a Medjugorje?", René Laurentin, Queriniana 1984;
o) "Trial, Tribulation and Triumph" di Desmond A. Birch, Queenship Publishing;
p)
"La Gran Cruzada del Amor" di Catalina Rivas, The Great Crusade of Love and Mercy, Georgia USA;
q) Versione ufficiale del "segreto di Fatima" presentata dalla Santa Sede il 26.06.2000;
r) "betania.com" (sito dedicato alle apparizioni di Betania, non più attivo);
s) “The Dolorous Passion of Our Lord Jesus Christ”, meditazioni di Anna Caterina Emmerich, Benziger Brothers, New York - 1904;
t) "Confidenze di Gesù ad un Sacerdote" di Mons. Ottavio Michelini;
u) "I am the Guardian of the Faith", di Suor Isabel Bettwy, Franciscan University Press, Steubenville;
v) "Les prophéties et les événements très prochains", L'Abbé X, B. Bollard et fils, Montréal 1881;
w) "Il gran Messaggio d'Amore" di Suor N.N.;
x) "Les prophéties de La Fraudais" di Padre Pierre Roberdel, Ed. Résiac;
y) "La Madonna di Civitavecchia" di Flavio Ubodi, Ed. Piemme, 2006;
z) "Potenza Divina d'Amore - Scritti spirituali di Madre Carolina Venturella" di Padre David De Angelis;
a2) "La bella signora delle tre fontane. Storia della Vergine della rivelazione" di Angelo M. Tentori, Paoline Editoriale Libri.

n.b.: le rivelazioni di cui non è indicata la fonte, sono tratte in massima parte da siti web. Consulta a questo proposito la pagina dei links.

 

 

Condizioni del copyright sui contenuti di questa pagina


Ritorna alla pagina principale

1  2  3  4

Parte IPag. precedentePag. successivaParte III