Le profezie di Suor Marianne

 

 

"Fintanto che ci sarà la preghiera pubblica, non accadrà niente; ma verrà il tempo in cui la preghiera pubblica cesserà. La gente dirà: le cose resteranno come sono.

Sarà allora che accadrà la grande calamità. Questa grande calamità consisterà: 1) in una grande fuga; 2) in grandi tribolazioni in molte grandi città della Francia; 3) un orribile massacro nella capitale, cioè Parigi...

Prima del grande combattimento i malvagi saranno i padroni. Essi commetteranno tutto il male in loro potere, ma non tanto quanto vorrebbero, perché non ne avranno il tempo. I cattolici buoni e fedeli, essendo meno numerosi, saranno sul punto di essere sterminati, ma un colpo dal Cielo li salverà. O potenza di Dio! O potenza di Dio! Tutti i malvagi periranno, e anche molti uomini buoni.

O, quanto saranno spaventose queste calamità! Le chiese verranno chiuse...

In questo tempo avranno luogo tali eventi straordinari che i più increduli saranno costretti a dire: «Lì c’è il dito di Dio». O potenza di Dio! Ci sarà una notte terribile, durante la quale nessuno potrà dormire. Queste prove non dureranno per molto tempo, perché nessuno potrebbe sopportarle. Quando tutto sembrerà perduto, tutto verrà salvato.

Sarà allora che il Principe regnerà, sarà voluto dal popolo che prima non ne aveva stima. In quel tempo il trionfo della religione sarà così grande che nessuno ne ha mai visto di uguali. Si porrà riparo a tutte le ingiustizie, le leggi civili saranno fatte in armonia con le leggi di Dio e della Chiesa. L’istruzione data ai bambini sarà profondamente cristiana! Verranno ristabilite le pie corporazioni dei lavoratori...".

 

 

 

Fonti:

"Catholic Prophecy" di Yves Dupont, Tan Books;
"The Prophets And Our Times" di Padre Gerald Culleton, Tan Books;
"Trial, Tribulation and Triumph" di Desmond A. Birch, Queenship Publishing;
"Les prophéties et les événements très prochains", L'Abbé X, B. Bollard et fils, Montréal 1881.

 

A cura di Profezie per il Terzo Millennio - giugno 2003
Condizioni del copyright sui contenuti di questa pagina


 

Ritorna alla pagina principale