Le profezie di Suor Marie Lataste

 

 

 

L’afflizione verrà sulla terra, l’oppressione regnerà nella città che io amo e dove ho lasciato il Mio Cuore. Essa sarà nella tristezza e nella desolazione, circondata da ogni parte da nemici, come un uccello preso nella rete. Per tre anni questa città sembrerà soccombere, e un po’ di tempo ancora dopo questi tre anni.

Ma Mia Madre scenderà nella città; prenderà le mani del vegliardo assiso su un trono, e gli dirà: “E’ ora, alzati. Guarda i tuoi nemici, li faccio sparire uno dopo l’altro, e scompaiono per sempre. Tu mi hai reso gloria in cielo e sulla terra, io voglio renderti gloria sulla terra e in cielo. Guarda gli uomini, sono in venerazione davanti al tuo nome, in venerazione davanti al tuo coraggio, in venerazione davanti alla tua potenza. Tu vivrai e io vivrò con te. Vecchio, asciuga le lacrime, io ti benedico”.

“La pace ritornerà nel mondo perché Maria soffierà sulle tempeste e le placherà; il suo nome sarà lodato, benedetto, esaltato per sempre. I prigionieri riconosceranno di doverle la loro libertà, gli esiliati la patria, gli infelici la tranquillità e la felicità. Ci sarà tra lei e tutti i suoi protetti uno scambio vicendevole di preghiere e di grazie, d’amore e d’affetto, e da Oriente a Occidente, da Nord a Sud, tutto proclamerà il nome di Maria, Maria concepita senza peccato, Maria regina della terra e dei cieli”. Amen!

 

Fonti:

"La Sainte Vierge Marie, Mère de Notre-Seigneur Jésus-Christ. Livre 3", dagli scritti di Suor Marie Lataste, a cura dell'abbé Pierre Darbins, 1862-1872.

 

 

 

Profezie per il Terzo Millennio - Luglio 2007
Condizioni del copyright sui contenuti di questa pagina


 

Ritorna alla pagina principale